Presentazione Centro Sinistra alle Regionali da dimenticare…

Per la presentazione della coalizione Lorenzoni alle regionali, Il Mattino di Padova concede lo stesso spazio di quello che ha avuto il consigliere comunale Pillitteri con la sua lezione all’aperto; forse perché l’articolo non è del bravo giornalista Malfitano… ma questo dà la dimensione di quanto poco ci sia da dire sulla presentazione del progetto del centro sinistra per constatare Zaia. Per la cronaca il Gazzettino ed il Corriere hanno dedicato una pagina, ma credo che sia Davide D’Attino che Alda Vanzan abbiano fatto veramente fatica a riempire lo spazio dedicato, per raccontare una noiosissima presentazione delle dieci forze che sosterranno Lorenzoni: durata un’ora e dieci, alla fine si voleva pure che i giornalisti facessero le domande fuori dopo la foto. Per fortuna i giornalisti si sono opposti con in testa Alda Vanzan (per l’occasione aveva rinunciato all’abitudinaria conferenza stampa di Zaia) che ha candidamente detto “una presentazione prevede delle domande, se era un convegno potevate dircelo, stavamo a casa” seguita da un pimpante D’Attino che,causticamente, ha detto “avete battuto Zaia, lui parla per un’ora, ma almeno fa fare le domande”, (e per completezza Zaia parla un quarto d’ora poi il resto è un dialogo con i giornalisti) facendo moromorare qualcuno. Per carità nessuno pretendeva di avere un “Carlo”, che con il suo rito liturgico sciorinasse l’antifona “partendo da sinistra abbiamo Filippo, Emiliano, Vanzan, Zennaro, Prigioni”, ma almeno avere l’accortezza di lasciare un’ampio spazio alla carta stampata. Incidente a parte (direi grave, visto che il buon rapporto con i giornalisti è una prima regola e visto che la necessità per Lorenzoni e c. è avere visibilità) le domande poi si sono ridotte solamente a quattro, da cui abbiamo saputo le uniche due novità: non ci sarà la lista del presidente, Lorenzoni ha già scritto il percorso per il suo avvicendamento a Palazzo Moroni. Sulla prima direi scelta scellerata, perché la lista del Presidente serve soprattutto a raccogliere voti per dar forza propria al presidente. Ma oltre a questo servirebbe per non disseminare in infiniti zero virgola tutte le altre liste e a cercare di superare lo sbarramento del 5 per cento, che forse qualcuno ignora: già sarebbe una grazia che si presentassero tutte i movimenti di ieri, ma anche fosse, almeno 8 su dieci sommandoli farebbero una gran fatica ad arrivare al 5 per cento, il che vuol dire apporto nullo.
Al di là di questi aspetti, rimane inquietante che per un’ora e dieci si sia parlato del nulla: non una parola sul programma, non si sa se ci sarà un punto elettorale, né come verrà fatta la campagna elettorale in tempo Covid, né su quale terreno si voglia tentare di contrastare Zaia, nulla, né cosa voglia fare il partito democratico, che è il cardine della coalizione. Faceva quasi tenerezza vedere Bisato, segretario regionale, in mezzo ai dieci come uno qualunque ed è apparso poco credibile quando ha detto che il Partito avrebbe tranquillamente potuto candidare un profilo interno…
Questo è il resoconto di una presentazione che, pur con le limitazioni covid, poteva e doveva essere preparata meglio: più snella, più incisiva e con due/tre messaggi che colpissero ad effetto. Difficile trovare scusanti, visto che non si tratta di cose trascendentali e rappresentano l’abc di chi parte in svantaggio, ha la necessità di farsi conoscere e non ha troppe occasioni visto che ci sarà una campagna elettorale estiva con il Covid; la sensazione è che per quanto si dica che l’obiettivo è vincere, nessuno ci creda veramente. Effettivamente la vittoria è impossibile, (pensate che Zaia ieri in conferenza a domanda precisa sulla presentazione di Lorenzoni ha risposto “non ho capito la domanda” e poi “non ho nulla da dire”) ma almeno salvare il salvabile e non che l’argomento principale sia il successore a Padova di Lorenzoni… ecco anche per questo motivo sarebbe il caso che Lorenzoni lasci subito.


Buona domenica a tutti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...